WinOPUS - Perché

In questa sezione troverete i documenti relativi alle note di rilascio.

Perché passare da Gestilog a WinOpus

Giustificare il cambio di un software gestionale non è mai facile soprattutto quando il software funziona bene come Gestilog. Il cambiamento, anche se supportato e facilitato, comporta comunque un impiego di attenzioni ed energie che gli addetti contabili, ormai in simbiosi con il software utilizzato da anni, fanno mal volentieri.

Ma i prodotti in DOS sono destinati a morire in quanto non funzionano sui nuovi sistemi operativi come Windows7@64bit e Windows8@64bit e pertanto non si tratta di scegliere ma si tratta di adeguarsi alla nuova realtà.

Per fronteggiare tale situazione Siam&Logica propone ai propri clienti di passare a condizioni estremamente vantaggiose a WinOPUS che è un gestionale nato per Windows e quindi adattabile a tutte le successive versioni di tale sistema operativo.

WinOPUS ha un interfaccia grafica e quindi diversa da Gestilog ma nella logica di inserimento e verifica dei dati non è molto dissimile. Essendo nato per Windows ed avendo una importante diffusione anche in aziende medio grandi ha caratteristiche decisamente superiori a Gestilog in tutte le aree fatturazione, magazzino, produzione, documentale, controllo di gestione, ecc.

Ad esempio le fatture emesse con WinOPUS sono salvate come documenti e possono essere sempre richiamate, modificate e ristampate. La gestione del magazzino con impegni, ordini e documenti di trasporto tanto sul fronte attivo che su quello passivo è strutturata con automatismi tali (es. richiesta d'offerta, controllo DDT/fatture passive, trasformazione richiesta d'offerta in ordine a fornitore, ...) da ridurre e semplificare i tempi di registrazione e produzione dei diversi documenti.

Che dire poi della gestione unificata posta in essere da aziende con diverse sedi che, attraverso collegamenti internet, operano in contemporanea sullo stesso archivio con una vera gestione di rete aggiornata in tempo reale. E ancora, quale valore può essere attribuito in un momento delicato come quello che le nostre aziende stanno attraversando, alla possibilità di gestire dei centri di costo con un piccolissimo sforzo ma con grandissimi risultati.

Anche WinOPUS come Gestilog ha la possibilità di importare ed esportare dati da e verso l’esterno. Per risparmiare tempo e ridurre gli errori è possibile importare dall’home banking tutti i movimenti con la sola necessità di inserire la contropartita – data, descrizioni, importi, ecc. vengono catturati direttamente. E’ anche possibile importare fatture e/o movimenti contabili da software specifici quali quelli per le librerie, le carrozzerie e gli elettricisti.

Queste sono alcune delle numerose funzioni che WinOPUS ha in più di Gestilog. Il passaggio obbligato a WinOPUS derivante dai cambiamenti tecnologici in corso sarebbe comunque giustificato anche dai vantaggi che tale software fornisce alla gestione della realtà aziendale. Cambiare ha sicuramente un costo in termini di risorse e tempo ma il passaggio da Gestilog a WinOPUS è si impegnativo ma non drammatico (WinOPUS ha ovviamente nativa la gestione multitasking e la rete).


La conversione da Gestilog a WinOPUS

Automatica

WinOPUS ha un piano dei conti a tre livelli (mastri, conti e sottoconti) mentre Gestilog è a due. Ora è possibile fare una conversione automatica per cui nel nuovo piano dei conti sarà sostanzialmente ancora due livelli con agganci CEE da rivedere e senza agganci ai dati contabili agli Studi di Settore e senza agganci per ottenere in automatico i bilanci fiscali che tengono conto di IRES, IRAP e IRAP società di capitali. Questo primo tipo di conversione è questione di pochi minuti ma poi, per chi volesse usufruire di agganci CEE, studi di settore e bilanci fiscali il tempo necessario è difficilmente quantificabile ma siamo sicuramente in diversi giorni uomo.

Ragionata

Un piano dei conti a tre livelli è sicuramente utile per una gestione aziendale (chissà quante volte in passato avete creato conti diversi per tenere separata l’energia elettrica o qualche altra utenza o spesa di unità locali differenti), WinOPUS mette a disposizione un piano dei conti ben strutturato al quale collegare con una tabella di conversione il piano dei conti di Gestilog. La conversione è ovviamente più onerosa in quanto va ragionata ma i vantaggi ripagano poi in modo più che adeguato lo sforzo fatto.

La conversione, oltre alle anagrafiche clienti, fornitori, articoli di magazzino, modalità di pagamento, ecc. trasporta anche tutti i movimenti contabili e pertanto può essere eseguita in corso d’anno in un momento di relativa calma aziendale. E’ opportuno trasferire l’annata in corso e quella precedente per potere usufruire di utilissimi bilanci raffrontati e per potere avere in automatico il bilancio CEE pronto per il deposito.

I tempi stimati per una conversione ragionata variano in funzione della complessità della contabilità da trasferire e del piano dei conti utilizzato in Gestilog. Per contabilità con piano dei conti simile a quello fornito di default da Gestilog e con il solo modulo contabilità, occorrono circa un paio d’ore per allineare il piano dei conti dopo di che la conversione è questione di minuti.

In entrambi i casi NON serve essere un informatico ma è opportuno, soprattutto nel secondo caso, essere un contabile.